• Decrease font size
  • Reset font size to default
  • Increase font size

Cerca nel sito

Informazioni & Guide

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterGiornaliere220
mod_vvisit_counterSettimanali220
mod_vvisit_counterMensili2608

Oggi: 19,Ago,2019

Chi è online

 16 visitatori online
Home Comunicati AVIB di Presidenza USCIRE E RIENTRARE IN ITALIA COL PERMESSO DI SOGGIORNO SCADUTO E LA RICEVUTA DELLE POSTE
USCIRE E RIENTRARE IN ITALIA COL PERMESSO DI SOGGIORNO SCADUTO E LA RICEVUTA DELLE POSTE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 11 Febbraio 2019 08:43

A seguito di varie richieste di chiarimenti su quale sia il modo corretto per uscire dall'Italia e rientrare senza problemi con permesso di soggiorno scaduto, dopo aver interpellato le Autorità competenti, si RIASSUME quanto previsto dalla Circolare del Ministero dell'Interno 2 ottobre 2009.

· Occorre portare con sé, oltre al passaporto (o un altro documento di identità equivalente, e quindi valido per l'espatrio) l'originale del vecchio permesso di soggiorno di cui si è chiesto il rinnovo (quindi chi fa domanda di rinnovo non deve inserire il vecchio titolo di soggiorno nella busta da spedire alle Poste, ma spedire una fotocopia e conservare l'originale), per chi è in fase di attesa del primo permesso di soggiorno occorre essere muniti del visto di ingresso dal quale si desumano i motivi del soggiorno.

· Occorre portare in viaggio anche la ricevuta di poste SPA che attesta la presentazione della domanda di rinnovo o rilascio (cosiddetto tagliandino)

· Il viaggio non deve prevedere il transito (neppure per uno scalo aereo) negli altri Paesi che aderiscono agli accordi di Schengen. DEVE ESSERE UN VOLO DIRETTO

· Non è possibile invece l'uscita ed il rientro per chi ha presentato domanda di emersione ma non ha ancora perfezionato l'iter con la convocazione presso lo Sportello Unico

Si suggerisce in caso di viaggi con la ricevuta di rinnovo e permesso scaduto, di uscire e rientrare dallo stesso valico/varco di frontiera, che sia aeroportuale, marittimo ... e avvisare la polizia di frontiera che metterà il timbro sulla ricevuta. Cosi facendo, essendo lo stesso ufficio che verifica uscita e rientro, si riducono quasi completamente i problemi all'atto del rientro.

E' sempre più importante avere notizie certe coi tempi attualmente necessari per il rinnovo del permesso, servono mediamente 65/70 giorni per avere l'appuntamento in Questura, ai quali si aggiungono mediamente 40 giorni per il ritiro del permesso, ciò significa che chi richiede un permesso annuale si trova "scoperto" 110 giorni su 365, per questo si raccomanda di inoltrare la richiesta 60 giorni prima della scadenza come previsto dalla normativa vigente.