• Decrease font size
  • Reset font size to default
  • Increase font size

Cerca nel sito

Informazioni & Guide

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterGiornaliere87
mod_vvisit_counterSettimanali767
mod_vvisit_counterMensili2755

Oggi: 17,Dic,2017

Chi è online

 21 visitatori online
Home Comunicati AVIB di Presidenza Nella regione di Minsk il tenore di cesio supera il limite fino a 40 per cento”
Nella regione di Minsk il tenore di cesio supera il limite fino a 40 per cento” PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 11 Ottobre 2017 14:24

Ai bielorussi è stato raccontato dove si possono raccogliere i funghi

Nei mesi di luglio-agosto gli specialisti dell'ente statale "Bellesozashchita" (protezione forestale bielorussa) hanno esaminato i risultati dello studio sulla radioattività mirato a verificare la presenza del cesio nei funghi selezionati. I risultati hanno dimostrato il superamento di livelli ammissibili della contaminazione al cesio-137 in tutte le regioni del Paese tranne la Regione di Vitebsk,- informa il sito dell'istituzione.

I campioni per le prove sono state selezionati nelle zone forestali con densità della contaminazione dei terreni riferita al cesio-137 inferiore a 2 Ci/km. Nell'unità di economie forestali di Brest il superamento del livello di tenore del cesio-137 si è verificato nel 19 per cento dei campioni dei funghi controllati; in quella di Gomel nel 45 per cento; in quella di Grodno nel 10 per cento; in quella di Minsk nel 40 per cento, in quella di Moghilev nel 25 per cento.

Alti livelli del tenore del cesio-137 nei funghi sono stati verificati in molte economie forestali, ad esempio: nella Provincia di Cherikov (Regione di Moghilev) - 2148 Bq/kg nelle russole (con la norma di 370 Bq/kg), nella Provincia di Beresino (Regione di Minsk) - 3380 Bq/kg nelle russole, nella Provincia di Lelchizy (Regione di Gomel) - 6851 Bq/kg nei funghi porcini, nella Provincia di Stolin (Regione di Brest) - 5200 Bq/kg nei gallinacci.

"Bellesozashchita" ricorda che la raccolta di fragole e di funghi è autorizzata su territori con densità di contaminazione dei terreni dal cesio-137 inferiore a 2 Ci/km. I frutti di bosco raccolti nelle zone con densità dell'inquinamento da 1 a 2 Ci/km devono essere controllati per verificare la loro qualità. In generale, come nota "Bellesozashchita", il tenore del cesio-137 nelle fragole e nei funghi gradualmente diminuisce (facendo il confronto coi dati provenienti da studi realizzati in ultimi 5 anni). Tuttavia fino al 28 per cento di tutti i mirtilli controllati nel corso di un anno risultano superare il livello ammissibile di radionuclidi, in particolare del cesio-137. Anche i livelli della contaminazione dei funghi dal cesio-137 rimangono alti fino ad arrivare al 37 per cento di tutti i funghi freschi controllati nel periodo di un anno.

"E' possibile ottenere le informazioni circa la contaminazione del cesio-137 nel territorio dei fondi forestali, circa il livello di tenore di radionuclidi nelle fragole e funghi selvatici consultando i siti delle economie forestali, il capitolo "Il Controllo radioattivo", ricorda l'istituzione ".

Fonte: https://news.tut.by/society/557860.html