• Decrease font size
  • Reset font size to default
  • Increase font size

Cerca nel sito

Informazioni & Guide

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterGiornaliere98
mod_vvisit_counterSettimanali778
mod_vvisit_counterMensili2766

Oggi: 17,Dic,2017

Chi è online

 32 visitatori online
Home Comunicati AVIB di Presidenza MORTE DEL DOTT. MONCIATTI
MORTE DEL DOTT. MONCIATTI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 04 Agosto 2016 13:11

Apprendiamo con sgomento che il Dott. Massimo Monciatti, funzionario del Ministero degli Esteri é stato ucciso a Caracas, sede a cui era stato assegnato da pochi mesi.

Noi vecchi volontari ricordiamo i tempi "eroici" dei nostri inizi quando il Dott. Monciatti in servizio all'Ambasciata di Minsk, non lesinava consigli e suggerimenti per permetterci di svolgere al meglio il nostro lavoro; in quegli anni in cui si operava circondati da tanta diffidenza, fu un prezioso aiuto per la realizzazione dei progetti

Alla famiglia giungano le più sentite condoglianze da parte dell'AVIB.

Dal Corriere della Sera del 1 agosto 2016

"Trovato morto nella sua casa di Caracas un funzionario del consolato italiano. Secondo fonti di stampa locale Mauro Monciatti, 63 anni, potrebbe essere stato ucciso. Sul cadavere trovate ferite di arma da taglio. Monciatti era arrivato nel paese tre mesi fa. Le autorità locali hanno aperto una inchiesta. La Farnesina ha confermato la morte di Monciatti ma sulle cause del decesso c'è il più stretto riserbo.

Il funzionario

Mauro Monciatti era un alto funzionario del consolato italiano in Venezuela. Il fratello Moreno, che vive a Sinalunga, in provincia di Siena, dice di essere stato avvertito dalla Farnesina ma di non avere particolari in più su quella morte. «Sarebbe tornato in Italia per un periodo di vacanze tra qualche giorno - ha detto - ci siamo sentiti al telefono l'ho sentito tranquillo». Sposato con una bielorussa, Monciatti aveva studiato al liceo classico Poliziano di Montepulciano e poi si era laureato in Lettere Moderne all'Università di Siena. Lascia la moglie e due figli adolescenti

Il paese nel caos

Il Venezuela sta vivendo, nelle ultime settimane, una crisi profonda dal punto di vista economico e politico. Molte zone del paese sono al buio e anche nella capitale, Caracas, manca il cibo. Si moltiplicano i casi di saccheggi e lunedì, al confine con la Colombia, una donna è stata uccisa durante l'assalto a un deposito di generi alimentari. Intanto l'opposizione raccoglie firme e scende in piazza per chiedere un referendum contro il presidente Maduro. Il Venezuela è considerato uno dei paesi più violenti del Sud America."