• Decrease font size
  • Reset font size to default
  • Increase font size

Cerca nel sito

Informazioni & Guide

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterGiornaliere81
mod_vvisit_counterSettimanali761
mod_vvisit_counterMensili2749

Oggi: 17,Dic,2017

Chi è online

 15 visitatori online
Home Il chi siamo 2013
Il chi siamo 2013 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 23 Dicembre 2011 14:17
logo_small_obreggiatoIL CHI SIAMO
2013

IL CHI SIAMO 2013

La Federazione AVIB è composta da Associazioni italiane che si occupano di volontariato con la Bielorussia, particolarmente rivolto a bambine e bambini; il nostro impegno si propone di:

- migliorare le loro condizioni di salute più che mai a rischio per gli effetti della catastrofe di Chernobyl del 1986, realizzando soggiorni di risanamento in Italia presso famiglie o strutture;

- aumentare le loro opportunità di carattere educativo, sociale, economico e culturale anche attraverso progetti mirati;

- favorire gli scambi e la conoscenza tra la Bielorussia e l’Italia anche attraverso informazioni, studi, convegni da realizzarsi nei due Paesi e/o pubblicare sul nostro sito, non dimenticando che l’italiano e la seconda lingua parlata in Bielorussia.

Pertanto le Associazioni iscritte aderiscono alla Carta dei Valori che indica il senso da dare al nostro impegno.

Che cosa offriamo agli associati:

- consulenza  circa gli aspetti legali, assicurativi, organizzativi e gestionali per la realizzazione dei soggiorni in Italia dei minori;

- consulenza circa gli aspetti formativi delle persone partecipanti al progetto di ospitalità;

- consulenza su pratiche di svolgere in Bielorussia per inviti personali, di comitive, culturali, ecc.;

- contatti coi competenti Ministeri della Repubblica di Bielorussia per la realizzazione di progetti straordinari;

- consulenza per l’organizzazione in Italia di stage scolastici e/o lavorativi di ragazzi minorenni e/o maggiorenni;

- impegno nel proseguimento dell’iter che ha portato alla firma dell’accordo nel campo dell’istruzione;

- promozione, consulenza ed eventualmente coordinamento per la realizzazione di progetti in rete tra Associazioni;

- informazione (quando di possibile reperimento) circa le norme doganali e la formazione di carichi umanitari;

- contatti, a richiesta, tra associazioni che operano nella stessa zona per una migliore sinergia di aiuto.

Che cosa è stato realizzato:

- la prima casa famiglia cofinanziata che persegue il gemellaggio educativo, e non solo, con l’associazione capofila del progetto (Associazione “Accogliamo un orfanotrofio nel VCO” referente Marco Contesini);

- il soggiorno in Italia presso strutture di bambini in fase di remissione tumorale (Associazioni “Aspettando un angelo”, “Ravenna-Belarus”, “Insieme per un futuro migliore”, “Parrocchia di S.Cleto”, “Help for Children”);

- aiuti alla struttura “Casa delle coccole” di Moghilov che supporta socialmente le famiglie di bambini  malati terminali (Associazioni “Aspettando un angelo” “Ravenna-Belarus” “Insieme per un futuro migliore”);

- aiuti diretti alle famiglie che fanno capo alla “Casa delle coccole” (Associazioni “Aspettando un angelo” “Ravenna-Belarus” “Insieme per un futuro migliore”).

Il nostro impegno per il futuro.

- realizzare  un’altra casa famiglia con gli stessi criteri della precedente e nello stesso territorio in modo da favorire scambi e collaborazioni maggiormente incisivi con l’Italia;

- partecipare alla costruzione del nuovo hospice pediatrico per malati terminali di Minsk;

- perseguire l’adozione di famiglie bisognose bielorusse (segnalate dalle Autorità locali) da parte di realtà italiane

- aprire un confronto con le Associazioni che ospitano bambini disabili al fine di incrementare questo tipo di accoglienza.

Per ciò che attiene AVIBPoint Vi invitiamo a consultare l’apposita sezione.